mercoledì 18 aprile 2012

PERSONAGGI INDIMENTICABILI

L'UNIVERSO DEI PERSONAGGI NON GIOCANTI
Sono certo chi chiunque si sia cimentato nell'infausto compito di preparare un'avventura e arbitrarla, si sia trovato nella condizione di dover ragionare sull'utilizzo dei personaggi non giocanti (PNG). Per le finalità di questo post, vorrei estendere il concetto di PNG oltre il classico limite tipico di D&D. Per PNG intendo qualunque creatura pensante in grado di interagire con i personaggi giocanti.
Se immaginiamo gli opposti del grande insieme dei PNG, ad un estremo troviamo quelli "preparati", all'altro quelli "improvvisati". Tra loro tutta una serie di "abbozzati" con varie sfumature. Credo che le distinzioni siano autoesplicative, ma ci tengo ad approfondire un po'.
I "preparati" sono quelli per cui in fase di stesura dell'avventura abbiamo pensato a tutto: caratteristiche, carattere, motivazioni, punti di forza, punti deboli, rapporti interpersonali, ecc.
Creare questi PNG richiede un forte dispendio di energie in termini di tempo e di organizzazione, nonché un'idea ben chiara di chi sono e qual è il loro ruolo all'interno dell'avventura. In genere si tratta di personaggi chiave.
Gli "improvvisati" invece sono quelli che non ci aspettavamo. E' inutile, per quanto un master si sforzi, i giocatori vorranno *sicuramente* interagire con qualcuno che non vi eravate nemmeno sognati esistesse ("Sì, sì, vado dal macellaio... Lo so bene che non c'entra con la vicenda, ma il mio PG ha una gran voglia di fiorentina... Ma come si chiama? Quanti anni ha? Ha una figlia carina?").
Gli "abbozzati" sono invece quelli che hanno un ruolo nella storia, a volte nemmeno marginale e con cui sospettiamo che i PG vogliano interagire. Tuttavia il loro ruolo nella vicenda non impone un livello di dettaglio tale da giustificare eccessivi sforzi preparatori (ad es. basta una descrizione, ma non essendo un antagonista degno di nota non sono necessarie statistiche).
Detto così sembra filare tutto liscio, basta una buona preparazione, del buon senso nel condurre i PG dove si desidera e il gioco è fatto.
Eppure, cari master, siete certi di aver pensato proprio a tutto?

QUESTIONE DI MEMORIA
Nel precedente paragrafo ho preso in considerazione solo un punto di vista, quello del master. Il master è dietro le quinte, pianifica, trama, ordisce. Sa come si dovrebbe sviluppare la storia, quali sono le informazioni chiave nella mole di quelle che fornisce.
I giocatori no. Per loro è impossibile sapere se qualcosa è essenziale ai fini dell'avventura - il genere di cose che il master tiene bene a mente - o è stata improvvisata al volo - il genere di cose che il master tende a dimenticare.
Non dovrebbe sorprendere quindi che i giocatori ricordino fatti o persone che il master ha prontamente scordato perché ininfluenti.
Il pericolo si nasconde proprio qui, nel dimenticare dettagli (a volte anche PNG) che i PG considerano importanti. E' un evento che scatena immediatamente il metagame da parte dei giocatori. Il master non lo ricorda per cui non è un personaggio/indizio/pista/fatto rilevante.
Sebbene la soluzione più ovvia a questo problema possa sembrare prendere appunti o creare un diario, in realtà nemmeno questo vi mette al riparo da insidiosi passi falsi, perché nel pieno di una sessione spesso non si ha il tempo di scartabellare e consultare note magari vecchie di mesi.
La tecnica migliore, che allo stesso tempo arricchisce la caratterizzazione dei personaggi non giocanti, è dotare ognuno di una peculiarità.
La peculiarità deve essere tale che chiunque possa ricordare il PNG in base a quella. Può essere qualsiasi cosa, ma chiaramente più è caricaturale, più sarà facile ricordare il personaggio. Un accento marcato, una risata fastidiosa, un difetto accentuato, un abbigliamento strano sono tutti esempi. La varietà è talmente ampia che difficilmente i PG si troveranno a dire "un altro PNG con questa peculiarità?!?"
Non è necessario che i tratti caratterizzanti siano molti o approfonditi, anzi, uno solo è più che sufficiente, ed è importante che emerga evidente al primo incontro.
Nel caso dei PNG improvvisati, un personaggio creato al volo (es. il macellaio) che ricompare dopo molto tempo nella campagna probabilmente verrà ricordato da tutti *solo* per quella peculiarità.
In questo modo il master si mette anche nelle condizioni di avere già un PNG  "abbozzato" in qualunque occasione. Nessuno sa che piega può prendere un'avventura, tantomeno una campagna. Spesso i PNG per cui si era previsto un ruolo importante passano in secondo piano a causa della piega che prendono gli eventi, mentre altri ritenuti insignificanti possono diventare fondamentali. In questo modo anche un PNG inizialmente trascurato ha già una base di partenza sulla quale costruire il resto (carattere, motivazioni, ecc.).
Per chi sta seguendo la mia campagna del Sussurro di Even, ci sono un'infinità di esempi. Voglio provare un giochetto con chi avrà la pazienza di cimentarsi. Di seguito elencherò alcuni PNG, alcuni importanti, altri molto meno, a cui associare una peculiarità che li ha caratterizzati. In alcuni casi non vi verrà in mente subito, ma vedrete che quando pubblicherò le soluzioni sarà più facile ricordare le peculiarità che i nomi dei personaggi!

Kade —> risatina isterica
Vasco Tenzio —>
Monsignor Rodrigo —>
Ignacio —>
Elvogesto —>
Bailando —>
Tolkarr —>

Aspetto le vostre soluzioni nei commenti!!!

giovedì 5 aprile 2012

HUMAN REVOLUTION

Negli ultimi giorni ho installato e sto giocando Deus Ex Human Revolution. Per chi non lo sapesse Deus Ex è una fortunata saga videoludica incentrata sul tema della cibernetica e delle sue implicazioni morali. Personalmente sono un grande fan della serie ideata da Warren Spector fin dall’uscita del primo capitolo nel 2000, ma non voglio dilungarmi né recensire il videogame in questione.


Deus Ex ha rappresentato per me qualcosa di più che un semplice intrattenimento digitale. E’ stato fonte di ispirazione. Tornando a respirare le atmosfere che lo caratterizzano, la mia memoria è corsa indietro al 2005, quando sulla scia dell’entusiasmo ho usato Deus Ex come spunto di partenza per una breve campagna a Cyberpunk 2020, purtroppo mai terminata per ragioni di tempo e impegno.
In quel periodo ero disoccupato, avevo da poco terminato una borsa di studio in università ed ero alla ricerca di un lavoro. In breve, il tempo libero non mi mancava. Decisi quindi di creare, partendo da alcuni concetti di Deus Ex, una sorta di “storia del 21° secolo” che doveva fare da opuscolo introduttivo per i giocatori che avrebbero partecipato alle sessioni, diventando la base di partenza per l’ambientazione che mi prefiggevo di ricreare con le mie partite.
Inoltre avevo apportate svariate modifiche al regolamento (universalmente riconosciuto come uno dei più confusi mai creati), in particolare rivoluzionando il sistema di combattimento, passando dai classici round ad una simulazione in tempo reale con ritardi d'azione - le avventure prevedevano pochi scontri, per cui se anche il combattimento si dilungava perché gestirlo era un po' più complicato, beh, non era un problema.
Infine avevo creato un po' di materiale aggiuntivo - abiti, materiali, armature, accessori - che doveva stimolare il giocatore a sviluppare il "lato sociale" del proprio personaggio.
Ma a parte tutti questi fronzoli, il cuore del lavoro era quell'opuscoletto introduttivo che doveva aiutare ad immedesimarsi nel mondo del 2050. Ieri ho riletto quell’introduzione all’ambientazione, sorridendo al pensiero della “storia alternativa” che ero andato a creare sulla base di fatti non ancora avvenuti, e che ora nel 2012 rappresentano il passato. E sebbene certi avvenimenti ora non abbiano senso, mi chiedo se quel lavoro meriti di starsene chiuso in un cassetto, ora che il tempo per portare avanti una campagna Cyberpunk non c’è più.
Ho deciso quindi che vale la pena pubblicarlo qui, con qualche piccolo ritocco di forma per renderlo più presentabile, a disposizione di chiunque voglia farsene qualcosa. Essendo semplicemente un’idea di ambientazione, può essere facilmente adattata ad altri sistemi di gioco. Chissà, forse il nuovo capitolo di Deus Ex mi darà ispirazione per qualche nuova one-shot in salsa cibernetica...

Scarica Storia del 21° secolo

Consiglio inoltre agli appassionati di questo GdR un interessante sito italiano in tema Cyberpunk a cui sono approdato recentemente. Contiene un bel po' di materiale interessante...
http://www.cyberpunk2020.org/