- Maledizione! Stai giù dannato italiano!
McCormac tira Tony dietro al muretto.
Nello spiazzo antistante due uomini stanno sparando contro di loro al riparo delle macchine.
- Tieni la testa bassa! - urla e scarica due colpi che mandano in frantumi un finestrino.
Si appoggia la muretto ricaricando.
Al suo fianco Baronetto sbircia attraverso la finestra in pezzi, qualcuno l'ha visto mentre strisciava sul lato del locale e gli ha sparato mancandolo di un soffio, qualcuno all'interno.
Spara qualche colpo alla cieca.
Un uomo risponde da dietro al bancone.
Aggiusta il tiro mentre una pallottola gli sfiora il braccio.
Due detonazioni e l'avversario viene sbattuto contro le mensole dei liquori fracassando le bottiglie.
- Beccato!
- Devi stare giù!
Da dentro provengono altre scariche.
Baronetto riprende - Qui siamo bloccati, dobbiamo agire prima che ci circondino.
- Cosa proponi?
- Entriamo dalla finestra.
- Cosa? Ma sei pazzo?
Ma l'italiano è già saltato oltre al davanzale.
McCormac lo segue.
Adatta gli occhi al buio, qualcuno spara da una porta.
Risponde al fuoco riparandosi dietro a un tavolo rovesciato.
Non vede il suo compagno.
Devo cambiare posizione, pensa.
Si alza.
Qualcosa lo colpisce al petto, vola all'indietro sbattendo contro il muro.
Gli occhi gli si annebbiano mentre scivola sul pavimento lasciando una striscia di sangue.
- Bastardo! - urla Tony scaricando la sua arma verso la porta.
Axman barcolla fuori colpito a una gamba, una doppietta in pugno.
La rosa di pallettoni disintegra un tavolo.
Tony spara altre due volte, i colpi si piantano nel corpo possente dell’uomo.
Spara ancora ma la pistola è scarica.
Axman avanza tenendo la doppietta in mano.
Il sangue cola copioso da due grosse ferite, la gamba sembra spaccata eppure avanza.
Alza il fucile, lo punta su Tony.
L’esplosione squarcia il parquet del pavimento.
Tony osserva con occhi sgranati Axman, è caduto poco prima di sparare, lo sguardo ormai vitreo fissa la carabina fumante.
Fuori sente altri colpi.
Non c’è tempo da perdere.

30 - LA LEGGE DELLE ARMI

- Maledizione! Stai giù dannato italiano!
McCormac tira Tony dietro al muretto.
Nello spiazzo antistante due uomini stanno sparando contro di loro al riparo delle macchine.
- Tieni la testa bassa! - urla e scarica due colpi che mandano in frantumi un finestrino.
Si appoggia la muretto ricaricando.
Al suo fianco Baronetto sbircia attraverso la finestra in pezzi, qualcuno l'ha visto mentre strisciava sul lato del locale e gli ha sparato mancandolo di un soffio, qualcuno all'interno.
Spara qualche colpo alla cieca.
Un uomo risponde da dietro al bancone.
Aggiusta il tiro mentre una pallottola gli sfiora il braccio.
Due detonazioni e l'avversario viene sbattuto contro le mensole dei liquori fracassando le bottiglie.
- Beccato!
- Devi stare giù!
Da dentro provengono altre scariche.
Baronetto riprende - Qui siamo bloccati, dobbiamo agire prima che ci circondino.
- Cosa proponi?
- Entriamo dalla finestra.
- Cosa? Ma sei pazzo?
Ma l'italiano è già saltato oltre al davanzale.
McCormac lo segue.
Adatta gli occhi al buio, qualcuno spara da una porta.
Risponde al fuoco riparandosi dietro a un tavolo rovesciato.
Non vede il suo compagno.
Devo cambiare posizione, pensa.
Si alza.
Qualcosa lo colpisce al petto, vola all'indietro sbattendo contro il muro.
Gli occhi gli si annebbiano mentre scivola sul pavimento lasciando una striscia di sangue.
- Bastardo! - urla Tony scaricando la sua arma verso la porta.
Axman barcolla fuori colpito a una gamba, una doppietta in pugno.
La rosa di pallettoni disintegra un tavolo.
Tony spara altre due volte, i colpi si piantano nel corpo possente dell’uomo.
Spara ancora ma la pistola è scarica.
Axman avanza tenendo la doppietta in mano.
Il sangue cola copioso da due grosse ferite, la gamba sembra spaccata eppure avanza.
Alza il fucile, lo punta su Tony.
L’esplosione squarcia il parquet del pavimento.
Tony osserva con occhi sgranati Axman, è caduto poco prima di sparare, lo sguardo ormai vitreo fissa la carabina fumante.
Fuori sente altri colpi.
Non c’è tempo da perdere.

2 commenti:

Andrea Martin ha detto...

Dead man walkin'! =D

Nicholas ha detto...

Il giocatore che faceva Baronetto è un matto...