Siore e siori! E' con immenso piacere che torno ad ospitare su queste pagine il racconto di una one-shot scritta e giocata da Nicholas e dal suo gruppo.
Ovviamente la cosa non può che rendermi felicemente partecipe, visto che avere un'avventura da raccontare significa dare linfa alle pagine di questo blog che spesso resta fermo per troppo tempo, ma soprattutto far fede a quella che è la sua vocazione originale - il nome one-shot non è scelto a caso...
Ma bando alle ciance, non è mia intenzione rubare la scena alla serie di post che seguirà.
Dopo qualche parentesi "new wave", questa volta ci rituffiamo nella tradizione dell'universo di Martelli da Guerra con la sua declinazione gioco di ruolo fantasy, ovvero Warhammer Fantasy Roleplay (WFRP), edito dalla Fanatsy Flight Games.
Per quanto concerne la mia esperienza personale, WFRP è davvero un gioco che conosco molto poco, per cui non sono certo nella condizione di soffermarmi su quelli che possono essere i punti di forza o le peculiarità di questo sistema. Ma valeva quantomeno la pena citarlo, anche solo per la sua fama e presenza nella storia dei giochi di ruolo, che lo eleva a ben più di una semplice parentesi.
Fatte le dovute premesse lascio la tastiera a Nicholas con il teaser dell'avventura. Buona lettura!

La guerra che raccontano i bardi è quella dei cavalieri in armatura lucente che sconfiggono i nemici dell’Impero.
La guerra nobile, la guerra giusta.
Ma nessun bardo canta mai di cosa viene dopo.
Dopo che i soldati se ne sono andati lasciando dietro di se i paesi in fiamme, i contadini impiccati e le donne in lacrime.

E in uno dei tanti "dopo" delle rivolte che affliggono l'Impero, una pattuglia viene mandata a compiere una spedizione punitiva contro un gruppo di ribelli che ha ucciso uno scout.
Ma non sono gli eroi dei racconti.
Sono uomini duri, i rincalzi grattati dai vicoli della Capitale o dalle sue prigioni, codardi il cui obiettivo è arricchirsi e riportare a casa la pelle, a qualsiasi costo. Tenuti in riga da un capitano violento e ambizioso.

E ora sono nei boschi, lontani dal campo base, le forze decimate da un misterioso attacco di lupi di pochi giorni prima.
Un pattuglia di elementi "sacrificabili", ognuno con i propri segreti, in pieno territorio nemico, minacciati da qualcosa ben più pericoloso dei ribelli stessi.
Costretti a fidarsi gli uni degli altri, unica possibilità che gli rimane per portare termine il compito e tornare vivi.

LA PATTUGLIA PERDUTA

Siore e siori! E' con immenso piacere che torno ad ospitare su queste pagine il racconto di una one-shot scritta e giocata da Nicholas e dal suo gruppo.
Ovviamente la cosa non può che rendermi felicemente partecipe, visto che avere un'avventura da raccontare significa dare linfa alle pagine di questo blog che spesso resta fermo per troppo tempo, ma soprattutto far fede a quella che è la sua vocazione originale - il nome one-shot non è scelto a caso...
Ma bando alle ciance, non è mia intenzione rubare la scena alla serie di post che seguirà.
Dopo qualche parentesi "new wave", questa volta ci rituffiamo nella tradizione dell'universo di Martelli da Guerra con la sua declinazione gioco di ruolo fantasy, ovvero Warhammer Fantasy Roleplay (WFRP), edito dalla Fanatsy Flight Games.
Per quanto concerne la mia esperienza personale, WFRP è davvero un gioco che conosco molto poco, per cui non sono certo nella condizione di soffermarmi su quelli che possono essere i punti di forza o le peculiarità di questo sistema. Ma valeva quantomeno la pena citarlo, anche solo per la sua fama e presenza nella storia dei giochi di ruolo, che lo eleva a ben più di una semplice parentesi.
Fatte le dovute premesse lascio la tastiera a Nicholas con il teaser dell'avventura. Buona lettura!

La guerra che raccontano i bardi è quella dei cavalieri in armatura lucente che sconfiggono i nemici dell’Impero.
La guerra nobile, la guerra giusta.
Ma nessun bardo canta mai di cosa viene dopo.
Dopo che i soldati se ne sono andati lasciando dietro di se i paesi in fiamme, i contadini impiccati e le donne in lacrime.

E in uno dei tanti "dopo" delle rivolte che affliggono l'Impero, una pattuglia viene mandata a compiere una spedizione punitiva contro un gruppo di ribelli che ha ucciso uno scout.
Ma non sono gli eroi dei racconti.
Sono uomini duri, i rincalzi grattati dai vicoli della Capitale o dalle sue prigioni, codardi il cui obiettivo è arricchirsi e riportare a casa la pelle, a qualsiasi costo. Tenuti in riga da un capitano violento e ambizioso.

E ora sono nei boschi, lontani dal campo base, le forze decimate da un misterioso attacco di lupi di pochi giorni prima.
Un pattuglia di elementi "sacrificabili", ognuno con i propri segreti, in pieno territorio nemico, minacciati da qualcosa ben più pericoloso dei ribelli stessi.
Costretti a fidarsi gli uni degli altri, unica possibilità che gli rimane per portare termine il compito e tornare vivi.

2 commenti:

ihoschronicles ha detto...

Bello qualcuno che gioca a WFRP. per quanto io preferisca la seconda edizione del gioco seguirò con interesse anche se sono arrivato un po' tardi.

Ale ha detto...

Ma no Ursha, sei più che in orario! nicholas ha appena cominciato. Inoltre a racconto terminao renderà l'avventura disponibile per il download come già fatto a suo tempo per Futility!